Vai al contenuto

Piano sanitario per il Concertone: 30 posti letto, tenda per la piccola chirurgia
„Come per ogni edizione il responsabile provinciale del 118 ha predisposto le misure necessarie, con la collaborazione di Croce Rossa Italiana“

da LeccePrima.it

MELPIGNANO - L'organizzazione di piano sanitario adeguato accompagna praticamente da sempre la celebrazione del concerto finale de La Notte della Taranta. Anche per il 24 agosto, il responsabile provinciale del 118, Maurizio Scardia, ha predisposto le misure necessarie.

Sono attese decine di migliaia di persone nel piazzale dell'ex Convento degli Agostiniani, almeno 150mila per l'organizzazione: il personale del 118 e a quello delle Croce Rossa Italiana sono pronti a garantire soccorso e assistenza. Nel campo sanitario, di circa 400 metri quadrati, ci saranno 30 posti letto suddivisi in sette tende. Venti posti, in quattro tende della Cri, sono destinati ai codici verdi, otto posti sono per i codici gialli e due, infine, per i casi più gravi con strumentazione e professionalità del 118. Prevista anche una tenda per interventi di piccola chirurgia, un'altra per il triage.

Sei le squadre operative, ciascuna da sei unità: ci saranno squadre itineranti nelle aree considerate più sensibili. Nel complesso saranno 200 i volontari. Nei pressi del campo ci sarà un'auto medica, tre ambulanze saranno pronte all'intervento nell'area concerto mentre altri sette mezzi di soccorso - con a bordo un medico, un infermiere e un soccorritore - presidieranno le zone periferiche e i punti di accesso a Melpignano.

 

 

Gli auguri di Buon Ferragosto del Presidente Francesco Rocca a chi lo dedica alla propria passione: essere al fianco di chi ha bisogno

icona video CRI

"Le cose migliori si ottengono solo con il massimo della passione. Le cose migliori le ho viste scaturire da chi è mosso dalla passione. Le cose migliori sono quelle fatte con il cuore.

In questa giornata di festa, i nostri volontari sono impegnati nella loro passione: quella di essere al fianco di chi ha bisogno. Ai tanti che in questo momento prestano servizio nelle ambulanze, a quelli che sono presenti nelle feste pubbliche affinché altri possano godersi le ferie, alle straordinarie persone che fanno compagnia e aiutano gli anziani, i disabili, i malati, i senzatetto, le persone con una tossicodipendenza, ai volontari nelle corsie degli ospedali, a chi regala un sorriso dove manca, a chi interviene per salvare vite nei luoghi di villeggiatura e balneazione o per ricercare i dispersi, anche a causa del maltempo nonostante la stagione estiva, voglio dire grazie dal profondo del cuore e augurare loro un Buon Ferragosto, vissuto come sempre in maniera unica e speciale. E penso anche a tutti quei territori che ancora stanno combattendo contro i danni immani dei recenti terremoti. Estendo, poi, i miei auguri ai nostri dipendenti e a tutti i volontari impegnati in delicate missioni umanitarie all’estero, come le Infermiere Volontarie e il nostro Corpo Militare. Infine, e non da ultimo, a tutte le nostre Consorelle nel mondo.

Grazie di esserci e di mostrare al mondo intero cosa significhi la passione, motore primo dell’amore, ossia dell’Umanità".

Lo ha scritto Francesco Rocca, Presidente Croce Rossa Italiana, sul sito ufficiale www.francescorocca.eu

Francesco Rocca

In ogni condizione, in ogni luogo, al freddo o al caldo più estremo, in mare o in montagna, in ambulanza o in bicicletta, in barca o sugli sci, noi continueremo a seguire i nostri principi fondamentali: ogni vita è importante, ogni essere umano è importante, ogni vita merita di essere salvata!!!!
I PRINCIPI UMANITARI NON SI TOCCANO!